Vai alla Home-Page

 

News aggiornate al 25/12/2016

 

 

Intervista al Campione di Trafoi

Tutti i Video

 

Home Page

Presentazione

Il Club

Storia Club

Carte Panathlon

Premio Mestre

 Pubblicazioni

Olimp. Estive

Olimp .Invernali

vai alla pagina dedicata, grazie

Visita il Sito dell'Associazione per il Bosco di Mestre

Vai al Panathlon Centrale Vai al Sito Area1 Triveneto.....

webmaster:A.F.

La nostra Posta Elettronica...scrivici!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SpecialPage

 

 

 Notiziario del Club 2012

( tutte le immagini sono ingrandibili, basta cliccarle )

17.12.12 E come ogni anno ci si trova per scambiarci gli auguri per le imminenti Festività. Ad allietare la serata il gruppo musicale  "The Soul of Gospel" formato da Joselin St.Aimee e Vincent WIlliams accompagnati da Michele Bonivento al pianoforte e organo, qui di seguito alcuni video del gruppo :

 http://www.youtube.com/watch?v=gFYCtfMwmXs - http://www.youtube.com/watch?v=I1yuWfakbIM

 

 

21.11.12 Se uno sportivo riesce a conquistare il Premio Città di Mestre per lo Sport del Panathlon International Club di Mestre non c'è dubbio: si tratta di un campione, anzi Campione con la "C" maiuscola.  Lo stanno a testimoniare 31 anni di storia del Premio stesso e circa 300 big delle più svariate discipline e categorie (atleti affermati, atleti emergenti, allenatori, dirigenti, società sportive, giornalisti sportivi, e chi ha dedicato la sua esistenza allo sport o come missione o come scelta di vita).  Basta scorrere l'albo d'oro per trovare un'infinità di nomi da brivido e da...medaglie (olimpiche, mondiali, europee, italiane, maglie azzurre).  Il Premio stesso è di assoluta élite, probabilmente il più importante premio multidisciplinare del Nord Est.  Il concetto base è: appartenere alla Provincia di Venezia o all'immediato hinterland con inserimento nella Provincia stessa. Nessuna reiterazione del Premio (chi è stato premiato una volta non viene premiato una seconda volta).  Le limitazioni potrebbero far pensare a difficoltà nell'individuare nuovi premiandi, invece la fucina sembra essere inesauribile, tanto è vero che le candidature sono sempre affollatissime. Spesso emergono personaggi straordinari troppo poco celebrati o giovani emergenti che, immancabilmente, diventano in seguito campioni di valore assoluto.  Ma anche le categorie del Premio riguardanti i non atleti sono spesso da guinness.  La cerimonia tenutasi presso il Teatro Mabilia ha visto sul palco la plurinazionale di Volley Valentina Fiorin, 180 volte in azzurro e ora giocatrice dell'Imoco Conegliano, premiata quale Atleta affermata.  Gli emergenti sono stati: il diciasettenne campione europeo di Pattinaggio Artistico Marco Nassuato che gareggia per i Pattinatori Spinea e la ventenne ala dell'Umana Reyer Giovanna Pertile, azzurra in tutte le formazioni giovanili partecipanti ai Mondiali ed Europei di categoria e ora una delle leader della prima squadra orogranata.  Allenatore dell'anno è il tecnico del Rugby Mogliano Umberto Casellato, già tecnico vincente del Rugby VeneziaMestre, e ora conduttore di una squadra ai vertici nazionali.  La squadra dell'anno è la Polisportiva Terraglio, capace di essere al vertice internazionale con i suoi atleti Special Olympics e le sue sincronette del nuoto, oltre che partecipe ai campionati di Volley, Karate e per Diversamente Abili.  Il dirigente premiato è Giuseppe "Bepi" Ruzza, illuminato responsabile delle attività giovanili e scolastiche della Federazione regionale della FIGC (Calcio).  Giornalisti premiati sono: Luca Miani, responsabile delle pagine sportive veneziane de Il Gazzettino e Carlo Cruccu, omologo delle pagine sportive de La Nuova di Venezia e Mestre.  Per l'Impegno Sociale per la Città è stata premiata l'Antica Scuola dei Battuti, da 710 anni al servizio del territorio ed istituzione a servizio degli anziani.  La targa per lo Sport per la Vita è andata al fondatore e tuttora presidente, a 41 anni di distanza, dell'Unione Sportiva Alvisiana (dove si praticano soprattutto Calcio e Basket a livello giovanile, ma anche altre discipline sportive) Gianni D'Este.  Il gran finale è stato riservato al Campione Paralimpico di Tiro con l'Arco, Oscar De Pellegrin, signore paralimpico di ben due discipline quali Arco e Tiro a segno. Paralimpiadi a cui ha partecipato 6 volte di seguito conquistando 2 medaglie d'oro e infinite altre medaglie, oltre che essere stato il portabandiera dell'ultima spedizione azzurra a Londra 2012.  De Pellegrin, oltre che essere premiato, è stato lui stesso finissimo conversatore ed avvincente relatore del Premio lo Sport per la Vita.

 

 

15.10.12  Annuncio a sorpresa nella serata dedicata dal Panathlon Club Mestre alla squadra di nuoto della Polisportiva Terraglio che, in rappresentanza dell'Italia, ha fatto incetta di medaglie (11) ai Mondiali Special Olympics disputatisi a Puerto Rico.  Il presidente nazionale, Maurizio Romiti, ha comunicato che i Giochi Mondiali Special Olympics del 2014 si svolgeranno a Venezia. Il comitato organizzatore, presieduto dalla Direttrice Regionale S.O. Betty Pusiol, è all'opera da tempo per l'allestimento dell'evento che coinvolge 7 discipline sportive (Basket, Bocce, Canottaggio, Equitazione, Golf, Nuoto, Tennis), 1.200 atleti, 400 tecnici, 700 volontari e almeno 3.000 famigliari.  Immediata la risposta, alla richiesta di partecipazione pratica rivolta ai presenti, con alcuni presidenti di società, oltre che Panathleti, che hanno offerto la possibilità di usare le attrezzature dei propri sodalizi sportivi per l'evento mondiale.  La serata era dedicata ai trionfatori di Puerto Rico capaci di conquistare, nel Nuoto, 7 medaglie d'oro e 4 medaglie tra argenti e bronzi.  La squadra della Polisportiva Terraglio (presieduta da Davide Giorgi) ha rappresentato, per intero, l'Italia ed era composta da Stefano Bennardo, Alessio Carpenedo, Giulia Lo Schiavo, Christian Clemente, Alvise Costantini, Manuela Gubbato. Atleta e istruttrice Laura Doni. Allenatore Mirco Castellani.  Oltre che premiare, la conviviale è servita a far conoscere meglio il movimento Special Olympics (da non confondersi col movimento Paralimpico) che è composto da atleti disabili intellettivi e che, come hanno spiegato la direttrice regionale Betty Pusiol e il responsabile provinciale Stefano Quarta, sono atleti che sanno gioire e sanno dare gioia.  Esaustivo il Giuramento dell’Atleta Special Olympics, letto all’unisono dagli atleti presenti: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”.  Il Movimento, concepito all’interno della Famiglia Kennedy nel 1968, si è sviluppato in Italia nel 1983 e il prossimo anno festeggerà il trentennale.  “Le nostre manifestazioni sono nate non tanto per vincere medaglie, ma per far competere atleti che hanno fatto meglio il loro percorso formativo. Ed il risultato, casomai, è un’aggiunta di valore per giovani che cercano la vittoria per se stessi e per conquistare il loro spazio” ha spiegato il presidente nazionale Maurizio Romiti.  “Con Special Olympics questi giovani hanno trovato uno splendido modo per riempire il vuoto prima causato dal tempo libero” ha dichiarato la direttrice regionale veneta Elisabetta Pusiol.  “Lo sport, per questi ragazzi, è uno strumento facilitatore, di questo occorre prendere la parte sopportabile. E’ un momento particolare dove l’agonismo è utile e il risultato sportivo è il mezzo che porta al conseguente inserimento” ha aggiunto Stefano Quarta, responsabile provinciale di Venezia.

 

Clicca per vedere tutte le foto della manifestazione  Clicca per vedere tutte le foto della manifestazione  Clicca per vedere tutte le foto della manifestazione

Clicca sulle foto per vedere il filmato fotografico completo

29.09.12  Leggi tutto "Una lunga storia" è un evento per auto storiche attraverso la Terraferma veneziana che si è tenuto sabato 29 settembre 2012 nell'ambito dell'evento Neopolis - Verso la Città Metropolitana, a cura di Camera di Commercio di Venezia in collaborazione con Venezia Città Metropolitana.  Il percorso lungo le strade dell'antica Serenissima ha consentito di rileggere la storia del futuro territorio metropolitano, accarezzando i forti Bazzera, Mezzacapo, Rossarol, Tron, Poerio e Marghera e ammirando le importanti Ville Venete site lungo la Riviera del Brenta, il più bel collegamento tra Venezia e Padova. Ma è stato anche l'occasione di osservare lo stato di crescita della grande area verde del Bosco di Mestre, attraversando il Terraglio, cordone ombelicale tra Venezia e Treviso, e transitando lungo la zona del porto industriale di Marghera, tra i cantieri navali, il centro Vega e la zona che i locali già chiamano "BanchinArt". Il  transito esclusivo dedicato ai partecipanti all'interno del Parco di S. Giuliano, simbolo di recupero green del territorio della prima Terraferma è stata poi la ciliegina sulla torta. Oltre al transito delle auto attraverso la Terraferma veneziana, gli sportivi hanno concorso all'assegnazione del primo trofeo Panathlon Club Mestre per Venezia Città Metropolitana disputando anche una prova di regolarità su alcuni tratti cronometrati realizzati all'interno di una proprietà privata, in assoluta sicurezza per partecipanti e spettatori. Partenza e rientro delle auto presso lo spazio eventi PES.CO di Tessera (VE). Organizzazione a cura di Panathlon Mestre, in collaborazione con Club Auto Storiche Venezia. Sarà presente un'assistenza tecnica offerta da Boldrin Centro Auto.

 

 

25.09.12 " Olimpiadi e Paralimpiadi : esemplari “Il business? Sì, certo, al giorno d’oggi è imprescindibile. Ma Olimpiadi e Paralimpiadi sono ancora e sempre unione, fratellanza e rispetto. Londra 2012 ha sublimato perfettamente questi concetti e ci ha dimostrato l’organizzazione del popolo inglese che ha autentico spirito sportivo e capacità di sentirsi e far sentire sicuri dove ci si trova.”  Così, l’inviato a Londra 2012 de Il Gazzettino, Claudio De Min, ha perfettamente sintetizzato Olimpiadi e Paralimpiadi di questa estate nel corso della conviviale del Panathlon Club di Mestre dedicata ai Giochi dei cinque cerchi.  “Lo sport è fatto di emozioni vere. Il dio calcio è ancora così? E’ il calcio lo sport? La forza delle Olimpiadi è data dal saper presentare un’infinità di persone da cui imparare. Gli spettatori vedono un mondo carico di entusiasmo genuino, non abituale” ha continuato Claudio De Min. “Siamo entusiasti per le Paralimpiadi di Londra – ha aggiunto Claudio Carta, delegato Paralimpiadi del CONI Veneto capace di inviare a Londra 16 90 atleti azzurri, 3 i veneziani – il miglioramento e l’esposizione mediatica sono stati enormi, la rappresentazione accattivante. Ora anche alle Paralimpiadi si accede con la mentalità da campioni, con la determinazione dei campioni. E molti, campioni lo diventano per davvero.” Londra 2012  “Dò a queste Olimpiadi varie chiavi di lettura: contare le medaglie (ma l’Italia è un popolo guerriero, visto che ha primeggiato negli sport con armi e di combattimento?). Le medaglie azzurre arrivano dove è richiesta minore organizzazione e prevale l’individualità” sono le riflessioni del presidente del CONI Venezia, Renzo De Antonia.  Grande spirito olimpico in Angela Prendin, canoista capace di far entrare l’imbarcazione ai Giochi, ma esclusa in quanto superata nelle selezioni individuali per tempi di un’inezia superiori a chi l’ha scalzata dalla rappresentazione azzurra. “Chi mi ha sostituita è stata bravissima e la mia specialità è stata agli onori principali grazie allo straordinario Daniele Molmenti. Acque tumultuose e ostacoli terribili? Il nostro percorso gara è un disegno paradisiaco e gli ostacoli gli atleti non li… vedono. Si è concentrati sull’obiettivo e non si scorgono cose ostiche davanti agli occhi.”  Ruggero Pertile, decimo al traguardo della Maratona di Londra, è stato il secondo dei non africani al traguardo. Un risultato grandissimo per un atleta che ha esordito nelle maratone proprio nella Venicemarathon del 1999. “Ho iniziato proprio a Mestre, prima alla Coin, poi alla Libertas Comir. Corro ormai da tanto tempo, ho ottenuto grandi risultati, ma ho ancora un grande sogno nel cassetto. Rispetto a quattro anni fa mi sono allenato da solo e ne ho tratto beneficio. Tutto ciò che ho ottenuto, l’ho ottenuto da solo, a mie spese e senza fare parte di Gruppi Sportivi e ne sono orgoglioso.  Antonella Munaro, rappresentante della Commissione Nazionale Atleti Sport Paralimpici e Sperimentali: “Noi vogliamo essere trattati da atleti e non da eroi. Io sono fiera di essere arrivata seconda alla Maratona di New York. Lavoro ed allenamento, questo il credo.”  E la travolgente allegrissima Chiara Rosa, quindicesima a Londra nel lancio del peso: “Sono una maniaca delle Olimpiadi. Volevo andarci, fare bene, migliorarmi. E adesso non ho nulla da recriminare. Sono entusiasta anche per la mia rivale di sempre Assunta Legnante, capace di passare dalle Olimpiadi alle Paralimpiadi facendo sfracelli. Le Olimpiadi consentono anche di poter gareggiare con competitrici alla pari in quanto in Italia dopo me e Legnante c’è, purtroppo, il vuoto nella nostra specialità. Il mio sogno è di riuscire a raggiungere i 20 metri puliti e partecipare alla terza olimpiade personale”.

 

§ § § §

 

24.06.12 Il nostro Club presente anche alla V^ Edizione di 4ANCI 2012, maratona cestistica con incontri 3vs3, gare di schiacciate, tiri da 3 punti e con il tradizionale All Stars Games finale il tutto per ricordare DAVIDE ANCILLOTTO; il Club ha consegnato tramite il Vice-Presidente Alessio Ferronato il Premio Fair Play del Panathlon maschile e femminile. Nell'ultima foto la presentazione del progetto DAV donne al volante con l'ultimo viaggio in programma per raccogliere fondi da destinare alla solidarietà. www.donnealvolante.com

23.06.12 Bella serata "fuori sacco" invitati da V.E.C.A. a scoprire i segreti delle discipline sportive associate al Cavallo, siano esse inserite nel programma olimpico o no. (leggi qui la locandina informativa). Nutrita la presenza dei nostri soci che hanno goduto di una gradevolissima ospitalità in un impianto ippico veramente d'eccezione e di alcune esibizioni molto interessanti tra queste un paio ai più sicuramente sconosciute

 

 

23.06.12 Iniziato oggi importante Torneo Internazionale Giovanile di Tennis al quale il nostro Club ha concesso con molto entusiasmo ed appoggio il Patrocinio augurando per gli organizzatori tutto il successo che questo Venice Junior Europe Challenge che avrà svolgimento sui campi del Tennis Club Sporting di Mestre e terminerà Sabato 30 con le finali maschili e femminili.

 

 

 

La nostra nave da Crociera Mn.Michelangelo La prima tappa Museo della Canottieri Bucintoro ai Magazzini del Sale Il Museo della Canottieri Bucintoro In navigazione In lagina troviamo l' Amerigo Vespucci Il Presidente Chinellato controlla il rollio del natante

il pranzo Conviviale nell'isola di Burano in visita al Museo del Vetro di Murano In attesa del rientro aspettando l'attesissima sorpresa ed eccoci forse nella terrazza più famosa della città con una vista panoramica che ti lascia senza parole il PastPresident Michele non si è voluto far mancare nemmeno la partita Italia-Spagna

10.06.12 Gita Sociale 2012 Bella gita per socializzare, come dice lo statuto del Panathlon International?  Sì, vero. Bellissima, in versione hight cultural tourism.  Ma anche sport come da mission.  Gita sulle proprie acque, quella del 2012 da parte del Panathlon Club di Mestre, con varie mete in Laguna.il Presidente Onorario Antonio Serena accorre a porgere gli auguri alla neo Sposa a Burano La prima, dopo la partenza da Fusina, con attracco presso la sede della Canottieri Bucintoro ai Magazzini del Sale alle Zattere e straordinaria visita al raffinatissimo, e carico di gloria sportiva, museo della ultracentenaria  società veneziana, oggi diretta dal pluricampione olimpico di canoa Daniele Scarpa. Prua della Mn. Michelangelo puntata poi su Burano dove, dopo aver ammirato i curatissimi cantieri nautico sportivi della remiera  Voga & Para, il leggendario pesce di Burano l’ha fatta da padrone per la conviviale tra pizzi, merletti, straodinari modelli di pescherecci locali e quadri della Scuola Buranella.  Dall’arte delle merlettaie a quella dei maestri vetrai di Murano, con visita guidata al frequentatissimo Museo del Vetro dell’Isola a caccia di conoscenze, aneddoti, cultura ed arte legati in un tutt’uno con la storia del bello della Serenissima.  E dalla Laguna Nord a quella Centrale, alla scoperta del, poco conosciuto, lato al sole dell’Isola della Giudecca, tra parchi lussureggianti, giardini con architetture monumentali, paradisi delle barche come quello della Canottieri Giudecca, (Campioni italiani assoluto, categoria ragazzi nel 2008 e per società, senior nel 2010 con il 4 di coppia, piscina intitolata al leggendario dorsista giudecchino Amedeo Chimisso (deceduto nella tragedia aerea di Brema con la Nazionale di Nuoto), campi da tennis e di bocce in luoghi da sogno.  Infine, happy hour, sulla terrazza e piscina all’8° piano del Molino Stucky Hotel Hilton con vista mozza fiato  di tutta la laguna, mentre le enormi navi da crociera in partenza  si sono potute ammirare, una volta tanto,… dall’alto verso il basso. E questo è già un record per l’oltre sessantina di partecipanti ad una giornata da ricordare per molto tempo.

 

   

03.06.12 Il nostro Presidente Giorgio Chinellato e il nostro Segretario Natale Scalise Natale premiati con la Stella d'Argento al Merito Sportivo per l'anno 2009 durante la Festa dello Sport Veneziano svoltasi questa mattina presso il Parco Fluviale a San Donà di Piave. Complimenti !!!  

 

La presentazione della Fondazione Andrea Rossato La Sig.ra Anna Zampieron (Fond.ne Andrea Rossato) La Sig.ra Lorella Mazzer Presidente Sci Club Nottoli V.Veneto Il Presidente Panathlon Club Vittorio Veneto - Giuseppe Bortoluzzi il Presidente Aamato,Panathlon Agrigento con Giancarlo Muriotto Presidente AIA Mestre Il Presidente FIGC del Veneto Fiorenzo Vaccari

28/05/2012 Sicurezza nello sport. Regole, comportamenti  e supporto nuove tecnologie a suffragio di valutazioni arbitrali nel Calcio, anche in prospettiva per i prossimi Campionati Europei.  Tutto incentrato su norme prestabilite e molto ragionate nella nostra conviviale del mese di maggio.  Il Presidente, Giorgio Chinellato, ha introdotto alla conoscenza della Fondazione Andrea Rossato sulla Sicurezza negli Impianti sportivi, e principalmente in quelli sciistici, (http://www.fondazioneandrearossato.it/) La Fondazione, che si richiama al giovanissimo agonista deceduto per incidente sulle piste da sci quindici mesi fa,Filmato completo del Trofeo di Sci 1° Memorial Andrea Rossato svolto a San Vito di Cadore il 06 gennaio 2012 ha infatti quale obiettivo primario quello di collaborare con la Fisps (http://www.fisps.it) per assicurare il rispetto delle disposizioni normative sulla sicurezza delle piste stesse, di allestire manifestazioni ludiche dedicate ai giovanissimi e di sostenere, con la Diocesi di Venezia, la partecipazione dei bamGiovanni Stevanato relatore della serata dedicata al Calcio visto dalla parte degli arbitribini in attività sportiva anche se in condizioni economiche e sociali disagiate.  Relatori, il Presidente della Fondazione, Mauro Rossato e la segretaria Anna Zampieron. Ha partecipato il Presidente del Tennis Club Mestre, Roberto Pea.  Dai campi da sci ai campi verdi.  L’ex-Assistente di Linea Internazionale ora istruttore arbitrale Fifa e Uefa, Giovanni Stevanato, ha introdotto alla maggiore conoscenza dell’arbitro di calcio, ai regolamenti che sovrintendono a tale disciplina sportiva, alle molteplici funzioni svolte dal direttore di gara e dei suoi assistenti. Assistenti che, in base alle nuove regole introdotte, aumentano di numero con i giudici di porta (da 3+quarto uomo a 5+quarto uomo) e che progressivamente dovrebbero essere dotati di maggior supporto tecnologico (in particolare per essere certi che il pallone abbia oltrepassato la linea di porta, in caso di gol), molto interessante la presentazione dei progetti per risolvere questo problema in via decisionale e di attuazione subito dopo i prossimi Camp.Europei che invece introdurranno sicuramente gli arbitri di porta già inseriti regolarmente nelle recenti competizioni europee per Club.  Ma Stevanato si è anche molto soffermato sulle responsabilità stesse dell’arbitro, oltre che sugli aspetti più prettamente umani del suo essere e delle funzioni che deve esercitare.  Con lui, oltre ai soci, hanno potuto dialogare il Presidente della Figc Regionale, Fiorenzo Vaccari, il Responsabile delle Funzioni Educative Figc Regionale, Bepi Ruzza, il Presidente della sezione arbitri Mestre (http://www.aiamestre.com) Giancarlo Muriotto e il segretario Filippo Faggian, l’arbitro di Serie A Diego Preschern, l’allenatore (già premiato col Premio Fair Play del Panathlon Club Mestre) Bepi Pillon, l’ex giocatore di Serie A e tecnico Stefano Trevisanello.  Le conclusioni sottolineate da Aurelio Angonese già Presidente del nostro Club, storico Arbitro Internazionale e maestro dei colleghi presenti sono state univoche e concordi: le regole del calcio cambiano troppo lentamente, mentre il mondo corre, quasi quanto gli arbitri, che sono 35.000 per 700.000 gare. Ma solo 20 (oltre a 40 assistenti) dirigono in Serie A e l’inezia di 328 sono quelli che complessivamente dirigono tra Serie A e Serie D.  Sarà perché sono così pochi che la necessità aguzza l’ingegno. E tra le giacchette nere l’ingegno sembra perfino esagerato rispetto al deterioramento dell’ambiente. Nell'ambito della serata sono stati presentati ed accolti due nuovi soci : Andrea Mancuso e Stefano Venier, benvenuti !!

Per gentile concessione del A.I.A. sezione di Mestre : Video Centenario AIA

Diego Peschern ex arbitro Serie A ora Osservatore AIA Il Mister Beppe Pillon Andrea Mancuso Stefano Venier Ideatore, Presentatore e Protagonista della Conviviale di Maggio

 

28/05/2012 Quotidiano LaNuova di Venezia e Mestre di parola, questa mattina intera pagina dedicata alla Onlus Sports Around the Word, al suo fondatore presidente il nostro Socio onorario Stefano Bizzozi e alle iniziative di collaborazione con il nostro Club di cui abbiamo già dato ufficialità nel mese di Aprile. Comunque per chi non l'avesse vista qui interamente scaricabile.

 

21/05/2012 Chi è il nostro nuovo Presidente Internazionale? Abbiamo tratto questa breve biografia direttamente da Wikipedia: Per circa vent'anni è stato radiocronista assieme a Adriano De Zan delle più importanti gare ciclistiche internazionali come i Mondiali di ciclismo, il Giro d'Italia, la Milano-Sanremo, il Giro di Lombardia, la Parigi-Roubaix Tour de France e altre classiche. Sua la voce che, dopo l'arrivo del Mondiale di Nurbugring del 1978, disse così Purtroppo Moser non ce l'ha fatta: infatti il ciclista trentino Francesco Moser perse la volata finale a vantaggio dell'olandese Gerrie Knetemann. Ha commentato gli eventi di diverse discipline sportive alle olimpiadi estive di Montreal (1976), Mosca (1980), Los Angeles (1984), Seoul (1988), Barcellona (1992) ed alle Olimpiadi invernali di Sarajevo (1984), Albertville (1992) e Lillehammer (1994). Sua la voce che nell'ultima giornata delle Olimpiadi invernali di Lillehammer commentò la vittoria dell'Italia nella staffetta a spese della squadra della Norvegia: " E' come vincere il campionato del mondo di calcio in casa del Brasile!"  Cattolico, viene eletto deputato europeo alle elezioni del 1994 con la lista di Forza Italia; poi, dopo una parentesi quale consigliere regionale del Trentino-Alto Adige (vive a Trento), torna a Strasburgo nel 2001, sempre per il partito di Silvio Berlusconi.  In Europa è stato vicepresidente della Commissione temporanea di inchiesta sulla ESB (Encefalopatia spongiforme bovina), della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Ungheria e della Commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la giustizia e gli affari interni.  Nel 2003 viene eletto dal Presidente del Consiglio, Presidente della Fondazione Italiana per le Montagne.  Nelle elezioni del 2006 Santini viene eletto al Senato, sempre per Forza Italia, ma poi aderisce al Gruppo Democrazia Cristiana–Indipendenti–Movimento per l'Autonomia. Fa parte della Commissione Permanente Attività Produttive, del Consiglio di disciplina e del Comitato per le questioni degli italiani all'estero.  Nel 2008 è rieletto in qualità di senatore nelle fila del Popolo della Libertà. Nella XVI^ legislatura del Senato viene eletto Vice Presidente Vicario della Commissione per le politiche europee, Presidente del gruppo Parlamentari Amici della Montagna, Vice Presidente Vicario della Commissione immigrazione, rifugiati e popolazione del Consiglio d'Europa.  Panathleta dal 1976 sei anni Presidente del Club di Trento, viene eletto nel Maggio 2012 Presidente Internazionale del Movimento nato a Venezia 61 anni fa e che opera in tutto il mondo a favore del FairPlay sportivo a 360 gradi.

20/05/2012 Giacomo Santini è il nostro nuovo Presidente Internazionale, è stato eletto durante la 45^ 'Assemblea Generale di Siracusa, congratulazioni vivissime ed un augurio di buon lavoro dal Club di Mestre.

17/05/2012 La socia Silvia Borghi ospite di RAI SPORT 1 della trasmissione "Verso Londra 2012" durante la quale ha potuto presentare il suo libro già noto ai soci del Panathlon Mestre ed ha spiegato la sua attività di allenatrice di boxe al femminile intrattenendosi con gli altri ospiti della stessa specialità sul fatto che alle Olimpiadi di Londra esordirà la boxe al femminile come aveva avuto modo di spiegare a noi in anteprima.  Complimenti da tutto il Club, potete vedere il video della trasmissione collegandovi con il nostro canale Youtube : http://youtu.be/jBFpadCYGlU

01/05/2012 Con molto piacere comunichiamo ai nostri soci che nel numero di Maggio del mensile Auto d'Epoca la pagina 10 è interamente dedicata alla nostra conviviale di Marzo (vedi qui sotto) con foto e articolo richiesti al nostro addetto stampa Franco Bacciolo. Leggi tutto

15/04/2012 Oggi alle 17:30 a cura della Regione Veneto presso Villa Settembrini in Mestre verrà presentato il nuovo libro del nostro Socio Consigliere Fabrizio Coniglio - IL PAESE SOPRA LE NUVOLE - copertina

21/04/2012 Realizzare un nuovo assetto metropolitano come stimolo e acceleratore di processi di incentivazione allo sviluppo di iniziative, eventi e strutture per lo sport.  Un dibattito alla Ghirada organizzato dall’Associazione Venezia Città Metropolitana, in collaborazione con i Comitato Provinciali Coni di Padova, Treviso e Venezia. Evento coordinato dal Panathlon Club Mestre.    Due convegni in una settimana.   Lo sport entra, ma non a gamba tesa, nel dibattito della Città Metropolitana.   Lo ha fatto sabato scorso al Centro Culturale Candiani, stimolato dal coordinamento dei  Club Service mestrini, lo ha ripreso oggi su diretto coordinamento del Panathlon Club Mestre. In quest’ultimo caso, per dare esatta dimensione metropolitana, l’evento è stato ospitato dalla Verde Sport alla Ghirada di Treviso. Leggi l'intero articolo del nostro Franco Bacciolo Leggi tutto

  

19/04/2012 Riuscitissima serata di Solidarietà organizzata in prima persona dal Dott. Bruno Moretto Presidente dell'Associazione Italiani nel Mondo,Past-president del Panathlon Club di SanDonà-Portogruaro che è riuscito a coinvolgere numerosi Club Service compreso il nostro Club. Al ristorante Il Carro di Duna Verde la famiglia Faraon ha offerto una Cena di Solidarietà dedicata integralmente alla Missionaria Laica Chiara Pasian originaria di Concordia Sagittaria (presente il Sindaco) ormai da anni nel Benin in Africa dove ha fatto costruire un Asilo ed una Scuola Elementare. Duecentotrenta i presenti che con il contributo anche di una semplice lotteria di beneficienza hanno contribuito a raccogliere ben 8100 euro che sono stati consegnati immediatamente alla Mamma di Chiara la quale non è riuscita a nascondere la grande emozione che provava ringraziando tutti per il risultato di questa serata.

I Presidenti Firmano la Convenzione Stefano Bizzozi Socio Onorario Aumentano le "Quote Rosa" Silvia Borghi nuova Socia del Club Ecco il primo risultato : VeniceMarathon offre 100 maglie tecniche all'Associazione di Bizzozi

il Prof. Angelo Sentieri Un Omaggio "Africano" di Bizzozi al Club il Presidente degli italiani nel Mondo Dott.Bruno Moretto pastpresident del Club di S.Donà-Portogruaro Chiusura della Bella serata......

16/04/2012  Sport: insieme di attività fisiche e mentali, dice Wikipedia.   Di certo per due uomini di sport come Stefano Bizzozi e Angelo Sentieri fare attività pratica è fondamentale, ma l’attività mentale è quella che permea e avviluppa lo sport nell’insieme.   Per loro, andare in Africa con le mani piene di palloni di basket o andare in Nepal con la bicicletta quale unico e amatissimo mezzo di locomozione è quanto di più amabile si possa immaginare.   Delle loro straordinarie esperienze hanno parlato i due ospiti nella conviviale di aprile del Panathlon Club di Mestre. Nel caso di Bizzozi, però, la posizione di ospite si è trasformata, nella serata stessa,  in quella di consocio, visto che per le sue meritorie iniziative a favore dei bambini africani il Club ha voluto iscriverlo al sodalizio quale Socio Onorario.   Sentieri,Articolo LaNuova VE su Angelo Sentieri guidato idealmente dalla sua bicicletta, ha percorso con immagini e suoni un’esperienza che forse solo la due ruote può consentire. Quella di conoscere ed apprezzare gente “priva dell’ossessione di perseguire affannosamente  un obiettivo dopo l’altro” come succede ai popoli occidentali.   Per entrambi un insegnamento spirituale comune: apprezzare la vita per come si presenta, è il massimo. E’ stata anche la serata di Silvia Borghi che conosciuto il Club solo da pochi mesi ha chiesto di poter  essere ammessa come socia. Richiesta ricevuta, ponderata ed accettata con l’unanime consenso di tutti i soci, Benvenuta !!   Il Panathlon Club Mestre, rappresentato dal presidente, Giorgio Chinellato  e Stefano Bizzozi hanno firmato una Testo della Convenzione firmata dai Presidenti delle due AssociazioniConvenzione intitolata “Progetto Panathlon Africa” nell’intento di affiancare e se possibile di coordinare nel territorio tutte le le attività rivolti ai progetti socio-umanitarie-sportive di “Sports Around the World”; Ospiti graditissimi : Lorenzo Cortesi, segretario generale di Venice-Marathon, e Bruno Moretto, past-president del Panathlon Club di SDonà/Portogruaro hanno voluto essere tangibilmente partecipi alle iniziative. Qui Il Gazzettino

 

14/04/2012 Convegno Mestre al Centro dell'Area Metropolitana  “Tutte le ricerche, ed in particolare quelle dell’OCSE sottolineano il ruolo strategico per lo sviluppo delle città metropolitane. Lo status di città metropolitana, riconosciuto per legge a Venezia, non affronta nessuno dei problemi da risolvere per fare decollare un’area metropolitana che deve essere necessariamente più ampia e comprendere anche Padova e Treviso, per poter raggiungere un’adeguata massa critica. L’area VE-PD-TV ha più di due milioni e mezzo di abitanti, con una forte presenza industriale manifatturiera ed importanti infrastrutture (porto-aereporti-ferrovia-autostrade), ed è un centro culturale di importanza mondiale e si trova nella posizione strategica di cerniera tra oriente ed occidente. Occorre non perdere ancora tempo e coinvolgere le risorse verso un obbiettivo comune di programmazione e progettazione dello sviluppo, in una concezione integrata del territorio………”   Questo è il tema dell’importante Convegno svoltosi al Centro Candiani in Mestre in data odierna. voluto ed organizzato dall’ Interclub Service di cui come sapete anche il nostro Club è parte integrante  Illustri relatori hanno sviscerato il tema molto importante e di estrema attualità. Clicca qui

Lions Club Mestre Techne' e Panathlon Club Mestre I bolidi in parata La Conviviale La mitica AUDI QUATTRO GR.B Club Venezia Auto Moto Storiche  

Michele Catozzi29/03/2012 Il Mondo dei Rally Ma non si poteva ignorare che la mission toccava anche molti altri interessati come, ad esempio, i soci delMaurizio Ravaglia Lions Mestre Techné. E allora la conviviale del Panathlon Club Mestre di marzo è diventata una sorta di interclub sotto le stilettate di luce dell’Audi Zentrum Venezia di Emanuele Gasparini.  Dieci macchine da fiaba sono uscite rombanti dal seminterrato per far stropicciare gli occhi a rallysti veri o rallysti che avrebbero voluto essere.  Queste le top-ten presenti: Lancia 037 Martini gr.b, Lancia Delta Integrale Safari, Lancia Delta Ultimo video pubblicato : Conviviale di Marzo 20124WD Montecarlo 1987, Lancia Fulvia Coupé Rally, Citroen ds 21, Fiat 124 Abarth Rally, Alpine Renault A 110 1300, Volvo 544 Sport, Opel Kadett Gte, Audi Quattro gr.B.  Mentre le dieci sorelle si specchiavano fuori dal salone del Zentrum, dentro i giornalisti cantori del tema, Michele Catozzi e Maurizio Ravaglia, raccontavano storie, leggende, realtà, fatti e misfatti di rally che non esistono più, ma che proprio per questo escono dal concreto di strade e motori per volare sulle ali della fantasia. Anche questo mese il Club ha l'onore di presentare tre nuovi soci : Piero Michieletto, Franco Zanchin, Mauro Rossato. Qui articolo pubblicato da "LaNuovaVenezia"

Piero Michieletto Franco Zanchin Mauro Rossato

18/03/2012 Riceviamo dal Vice-Presidente DeSordi : Domenica, 18 marzo siamo stati graziati dal tempo che ha regalato una giornata soleggiata, rendendo così possibile la programmata  passeggiata a cavallo ed in bicicletta dal bosco sino al Parco di San Giuliano.  Quasi un centinaio di cavalli hanno raggiunto il Parco di San Giuliano verso le ore 11,30. Molti di più delle biciclette.  Un colpo d'occhio, una coda in fila indiana interminabile, una inedita esibizione!  Entusiasmo anche delle Autorità presenti (dott. Bonet, per Veneto Agricoltura - Regione del Veneto; Presidente delle Provincia di Venezia, sig.ra Zaccariotto; consigliere Provinciale, sig. Pellizzer; Vice Sindaco, dott. Simionato; Assessore Ferrazzi; Presidente IVE, avv. Farinea; Presidente dell'Istituzione Bosco e Grandi Parchi, arch. Caprioglio; il Presidente del nostro Club;...... e tanti altri ancora.).  Un brindisi alla iniziativa ed un impegno strappato alle autorità presenti di lavorare fattivamente per realizzare quanto prima l' ippovia "Laguna Nord", unitamente alla pista ciclabile ed al progetto di IVE (pista ciclabile che circumnaviga Mestre).  Il tutto mentre al Bosco Zaher, per la felicità dei bimbi e non solo, giravano le carrozze nel cuore della natura al risveglio primaverile.

05/03/2012 Il progetto Africa prende formaStefano Bizzozi Socio Onorario del Club di Mestre Se qualcuno del Panathlon ci avesse messo del suo per inventarsi un’attività sportiva sul campo avrebbe inventato… “Sports Around the World”, associazione immaginata, forgiata e sostenuta con tutte  le sue forze dal tecnico veneziano delle nazionali giovanili di basket Stefano Bizzozi, sembra infatti creata ad immagine e somiglianza delle statuizioni del Movimento Panathletico. C’è lo sport, cardine di ogni cosa, c’è un fair play che più grande non si può, c’è una sensibilissima solidarietà, c’è l’etica. L’impatto avuto,  già nel primo incontro, tra  Panathlon Mestre e coach Bizzozi  è stato illuminante per il percorso successivo, quando il club service mestrino è divenuto in qualche modo partner di alcune iniziative a favore dei bambini africani. L’abbraccio ha trovato la sua giusta estrinsecazione con la decisione presa dal Consiglio Direttivo il 5 marzo, quando all’unanimità è stato deciso di proporre la nomina di Stefano Bizzozi  quale Socio Onorario del Panathlon Club Mestre, considerata  naturale tappa di un percorso che vedrà l’Associazione gemellata nel progetto che il tecnico porta avanti da tempo  in Africa.  Stefano Bizzozi ha immediatamente accolto con grande soddisfazione la nomina e a breve sarà a Mestre per incontrare nuovamente il Club.  

03/03/2012 Equiturismo e Biciclettata : Riceviamo dagli organizzatori della manifestazione in programma Domenica 18 Marzo p.v. la locandina di presentazione (clicca qui) della PASSEGGIATA A CAVALLO - Ippovia del Bosco e dei Forti di Mestre - Ippovia "Laguna Nord" e della BICICLETTATA a Forte Cosenz. Per qualsiasi informazione nella locandina trovate i riferimenti organizzativi, ma già da ora i Soci del nostro Club possono ritenersi TUTTI INVITATI al Bosco Zaher dove si potranno effettuare passeggiate in carrozza. 

27/02/2012 Il Football nostro ospite alla conviviale di Febbraio Hanno cambiato nome più volte nel corso degli anni, sono scomparsi e ricomparsi, hanno usato vaporetti, autobus e tram per recarsi nei vari siti dove si è giocato, da una parte all’altra della Laguna. Adesso gli Islanders Venezia hanno trovato casa a Favaro ma, fra poco, Vai alle nostre News Luogo appropriato e antenne sempre sintonizzate verso l’America per questo sport che l’America ce l’ha nella sua stessa ragione sociale e che, finalmente, ora ha ottenuto il riconoscimento formale anche dal Coni.  L’introduzione nel “nobile consesso” ha avuto celebrazione anche presso il nostro Club dove il vicepresidente (ma anche esperto giocatore) degli Islanders, Stefano Nerozzi, ha ”istruito” la platea dei Panathleti attraverso un dettagliato approccio a questo “sport di collisione” che solo all’apparenza può sembrare simile al Rugby, ma che invece ne è profondamente dissimile, nella tecnica di gioco e nelle regole. Uno sport che, apprezzato per la sua filosofia, sta avendo un’evoluzione notevoleSilvia "Sly" Borghie nei numeri dei praticanti e nell’interesse della collettività tanto da raccogliere un crescente numero di spettatori negli spalti e dove la società veneziana sta imponendosi per la sua qualità organizzativa e per i risultati. Il racconto del fermento americano per questa disciplina è stato dettagliatamente illustrato dal nuovo head coach della formazione “teal” (dall’originalissimo colore del casco indossato dagli atleti lagunari), il tecnico statunitense Bill Hancock, Qui in Promo 2012 Season.  All'inizio serata tre nuovi amici sono entrati a far parte nella grande famiglia del Club : Arnaldo Benfatto, Alessandro Nisato e Marco Salvagno, benvenuti !!  Nel corso della serata, l’atleta e istruttrice di Kick Boxing femminile, Silvia “Sly” Borghi, ha presentato due suoi libri/romanzo di boxe (disciplina olimpica da quest’anno), basket e amore, “Love match” e “La boxe raccontata al femminile” dove la femminilità, a dispetto delle apparenze dello sport praticato, vuole conservare intatto tutto il suo fascino.   

25/02/2012 Il Club assieme al Comitato Interclub Service Mestrino in visita al quotidiano I Gazzettino.

24/02/2012 Nuova sezione aperta nel nostro Sito interamente dedicata a : " Un Service per i bambini dell' Africa " vai alla pagina dedicata, grazie

21/02/2012 Patrocinio del Panathlon Club di Mestre per l'8^ Torneo Internazionale Goalball. Quanto sia originale questa manifestazione lo attesta l’ampio spazio che la locandina dedica al fatto che durante le partite deve esserci massimo silenzio. Clicca sull'immagine per ingrandireL’esatto opposto di quanto avviene in quasi tutti gli incontri di qualsiasi sport. Ed originale è lo sport praticato, lo slogan etico che lo accompagna, la memoria a cui si dedica “allo straordinario poliziotto” Prefetto Arnaldo La Barbera. Questa 8^ edizione del Torneo Internazionale di Goalball (palla sonora per non vedenti) è l’edizione più ampiamente partecipata tra tutte quelle organizzate dall’infaticabile Cav. Luigi Russo. Nei giorni 9 e 10 marzo, nelle palestre mestrine degli Istituti Foscari, Massari, Gritti, si confronteranno, dalla prima mattina al tramonto 5 squadre femminili in rappresentanza di Cina, Francia, Gran Bretagna e Svezia (2) e 8 maschili in rappresentanza di Cina, Rep. Ceca, Gran Bretagna (2), Italia, Lituania, Slovenia a Olanda. Nel pomeriggio di sabato 10 le finali  e le premiazioni con la presenza di molte autorità. Il Panathlon Club Mestre ha offerto il suo entusiastico patrocinio all’evento. Il GOALBALL (in italiano, letteralmente, Pallarete) è un gioco di squadra che può essere praticato da atleti affetti da disabilità visive (non-vedenti ed ipovedenti). Questa disciplina venne creata nel 1946 dall’austriaco Hanz Lorenzen e dal tedesco Sepp Reindle, come strumento di riabilitazione per i veterani della Seconda guerra mondiale. Durante il successivo trentennio si sviluppò in un gioco agonistico e si diffuse in decine di paesi e fra migliaia di praticanti in tutto il mondo. Nel 1976 venne selezionato come sport dimostrativo alle Paralimpiadi di quell’anno, tenutesi a Toronto. La prima edizione dei campionati mondiali si svolse nel 1978 in Austria e nel 1980 il goalball entrò ufficialmente nel programma delle paralimpiadi svoltesi ad Arnhem. Qui l'edizione dello scorso anno.

23/01/2012 L'Avvocato GIORGIO CHINELLATO  rieletto Presidente per il biennio 2012-2013Nel corso dell’ Assemblea Ordinaria dei Soci eletto anche il Nuovo Consiglio Direttivo che sarà composto quindi dal Presidente Giorgio Chinellato, dal Presidente Onorario Antonio Serena, dal Past Presidente Michele Beato, dai riconfermati Consiglieri Natale Scalise, Alessio Ferronato, Fabrizio Coniglio, Massimo Di Tonno, Pierangelo Scaffidi e Franco Bacciolo e dalle news entry di Gabriele Bettocchi, Nicola Fracasso, Enrico De Sordi. Le cariche di Vice-Presidente, Segretario, Tesoriere e le eventuali altre deleghe verranno assegnate nella prima riunione del Nuovo Consiglio Direttivo che verrà convocata al più presto.  Costituito anche il collegio dei Probiviri e dei Revisori dei Conti. Roberta Lazzaro viene riconfermata socio delegato al "Bosco di Mestre", al socio Claudio Versolato viene affidata la delega relativa all'InterclubService-Mestre.

 

  

Panathlon International Club di Mestre

via del Gazzato 4, c/o Coni Provinciale

Tel-3459093489

La nostra Posta Elettronica...scrivici!!

   

Vai alla Home-Page

Archivio Notizie

        2016

        2015

        2014

        2013

        2012

        2011

        2010

        2009

        2008

        2007

        2006